Cosa è la gamification?

19.09.2017

La gamification, in italiano ludicizzazione, è l'utilizzo di elementi ludici e di tecniche sviluppo di giochi in contesti non ludici. 

Questa è la mia definizione preferita perchè sottolinea di cosa consta un processo di ludicizzazione, ossia: 

  1. Gli elementi ludici
  2. Le tecniche di sviluppo di giochi
  3. I contesti non ludici. 

In altre parole, se la caratteristica principale di un gioco è farci divertire, lo scopo della ludicizzazione è trovare quegli elementi di un gioco che possano trasformare l'esperienza lavorativa o di formazione da  noiosa e stressante a motivante e leggera.

Ogni circostanza, che presenti una combinazione di elementi ludici e di game design, con uno scopo diverso dal semplice giocare si definisce Gamification, ma i contesti dove più spesso trattiamo di ludicizzazione sono quelli aziendali ed infatti sin dagli albori sono state le grandi aziende a comprenderne l'enorme potere e l'hanno introdotta nei loro processi interni, nelle attività di marketing e di crowdsourcing. Alcuni grandi esempi sono: Microsofot, Nike, Foot Looker, SAP, Amerian Express, Deloitte, Samsung, Dell, Ebay, Cisco, Siemens, AOL, Nissan, Pepsi, Coke ... 

Tra i tanti esempi vi riporto quello più citato: Nike+ Running. Il progetto è famosissimo perchè ha fatto crescere la community di Nike+ da 500 mila membri nel 2006 ad 11 milioni nel 2013, mentre la quota di mercato di Nike nel mercato statunitense di scarpe da corsa è cresciuta dal 47% nel 2006 al 61% nel 2009. 

Cosa ha fatto l'azienda? Nike, produce scarpe e quindi, vuole che la gente continui a correre. Nike Plus, implementa un dispositivo, chiamato "accelerometro", inserito nella suola della scarpa, che traccia ogni nostro passo durante la corsa. L'applicazione, legata all'accelerometro, ha funzioni come la misurazione della distanza percorsa e della velocità massima raggiunta; si possono confrontare i tempi ottenuti, valutare i propri progressi, stabilire obiettivi e sfide al raggiungimento dei quali si ottiene un trofeo. Si può gareggiare con gli amici o ricevere incoraggiamento da loro, ma sopratutto Nike + running ha un'interfacia grafica ed il sistema di riconoscimenti di un videogioco. 

Tutto questo, trasforma l'esperienza della corsa. Nike non cambia l'essenza del correre ma fa sì che ci si sentiamo come stessimo partecipando ad un gioco, rendendo l'esperienza più ricca ed appagante. 
Questo è un aspetto fondamentale della ludicizzazione: non mutiamo lo scopo dell'esperienza o del lavoro oggetto della ludicizzazione ma facciamo in modo che questo sia più facile e quindi più produttivo.

VANTAGGI DELLA LUDICIZZAZIONE

  • Stanchi di compiti semplici e banali che richiedono l'aderenza a procedure e routine pre-definite? la ludicizzazione può arricchire di senso queste attività. 
  • Sai che dovresti andare di più in palestra, leggere di più, parlare di più in inglese ... ma non hai mai tempo per farlo. La ludicizzazione aumenta la frequenza dei comportamenti virtuosi e come sai dalla ripetizione e l'esercizio nascono l'eccellenza. 

Questi sono solo alcuni vantaggi della gamification, l'esempio sopra riportato di Nike + offre un buon riassunto di quali sono gli altri vantaggi.

  • Coinvolgimento: gli utenti diventano protagonisti dell'esperienza e si immedesimano nei percorsi d'azione suggeriti.
  • Motivazione: fornendo un'esperienza educativa o lavorativa più leggera ed eccitante stimoliamo le persone a svolgere compiti altrimenti noiosi. 
  • Divertimento: con la ludicizzazione ci divertiamo, rilassiamo, sfidiamo e quindi associamo sentimenti positivi verso l'applicazione, l'azienda o la marca promotrice.
  • Loyalty: divertendosi gli utenti restano in rapporto con la marca, l'azienda o la disciplina.  
  • Viralità: le applicazioni ludicizzate fanno parlare della marca, dell' azienda o della persona  nei social media aumentandone la rilevanza e l'influenza.

COSA NON E' LA LUDICIZZAZIONE

Le iniziative di ludicizzazione vengono spesso confuse con il semplice gioco e quindi visti come perdita di tempo. Attenzione, la ludicizzazione NON è:

  1. Fare di tutto un gioco. Siamo ancora nel mondo reale!
  2. Giocare a lavoro. Semmai la gamification aiuta a trovare elementi ludici che possono rendere un lavoro meno noioso.
  3. Simulazione di un lavoro in ambiente virtuale

LA LUDICIZZAZIONE NON E' PER TUTTI

Anche se sono una ferma accanitrice della ludicizzazione non credo che tutto sia ludicizzabile, ma prima di domandarci se un processo sia gamificabile io credo che quando proponiamo un programma ludicizzato ad un'azienda dobbiamo sapere di avere dalla nostra i top manager. Il top management va reso consapevole sia degli scopi e del valore dei progetti gamificati che dei rischi di una ludicizzazione fatta male. 

Solo quando siamo certi di questo supporto possiamo passare all'analisi delle necessità del cliente e alla verifica che il nostro processo gamificato possa rispettare le caratteristiche di lealtà, feedback, equità, equilibrio e riconoscimento per l'utente e quindi sviluppare un progetto ludicizzato di successo. 

CONCLUSIONE

Rendere interattivo un processo focalizza l'attenzione di chi lo esegue. Associare gli input positivi e "divertenti" delle componenti ludiche (come sfide, attività collettive o altri elementi socialmente "virali") rende questa interazione tra l'uomo e il suo lavoro sicuramente più ampia e coinvolgente. Tramite la gamification quindi può aumentare la voglia di eseguire un operazione altrimenti noiosa e di conseguenza aumenta anche la produttività (potenzialmente di un'intera azienda). È definitivo: rompere la monotonia tramite la ludicizzazione sicuramente si tradurrà per voi in maggiori opportunità di affari.

I vantaggi e le applicazioni della Gamification sono così vasti ed efficaci che un numero sempre maggiore di imprese e scuole l'ha implementata nei propri processi. Nei miei corsi la ludicizzazione, è imprescindibile ed è tesa ad ottimizzare la vostra esperienza formativa fuori da qualunque percorso "pre-confezionato".


Se ti è piaciuto questo articolo puoi mettere "mi piace" alla mia pagina Facebook