Il colloquio vincente
FAI LA DIFFERENZA

Vivere per lavorare o lavorare per vivere? 

Sei mesi fa in treno ho incontrato Sara, raccontava una storia che sento molto spesso "a lavoro mi trovo malissimo, le pratiche aumentano ogni giorno e quando torno a casa sono così stanca che svengo sul letto. Ho pagato la palestra a vuoto e quando mi invitano al cinema ho comunque la testa a lavoro, non ce la faccio più ma 2 anni fa ho acceso il mutuo e non posso mollare". 
Sara oggi ha un nuovo lavoro, con ritmi più umani e guadagna anche qualcosina in più. La differenza tra lei e chi, purtroppo, ancora a fine giornata lavorativa si accascia sul divano è che lei si è fatta aiutare. Se anche tu vuoi lavorare per vivere e non viceversa, contattami. Basteranno poche ore di coaching per raggiungere i tuoi obiettivi. 

E tu a che punto sei? 


- Il tuo primo colloquio di lavoro
- Colloquio finale
- Colloquio? magari! ancora nessuno ha chiamato!

Come avvengono esattamente gli incontri?

Durante il primo incontro che è conoscitivo ed informale esamineremo il tuo curriculum, le tue motivazioni e pianificheremo insieme i successivi incontri per un massimo di 3 . Durante gli incontri successivi:

  1. rielaboreremo il tuo curriculum e lavoreremo sulla businnes etiquette
  2. faremo le simulazioni generali di colloquio
  3. ci alleneremo sulla negoziazione contrattuale.

Alcune Testimonianze

Daniele Virgilio

Snaitech

"Francesca è riuscita a vedere quello che io non riuscivo a vedere in me e nella mia professionalità. Mi ha insegnato a gestire l'ansia ed a presentarmi facendo capire il mio valore.  La conosco da anni e spesso mi capita di confrontarmi con lei perchè il suo punto di vista mi apre soluzioni che io non penserei.

Cercavo un nuovo lavoro e l'ho trovato - esattamente nei tempi che lei mi aveva prospettato - in un'azienda che mi ha fatto crescere professionalmente ed economicamente. Ho comprato casa e ricevuto due promozioni".

Paula Andrea Aluma

Studentessa

"Francesca mi ha aiutata a preparare la presentazione della mia tesi di Master. Sono colombiana ed il mio problema maggiore era l'insicurezza nell'esprimermi in italiano. Lei mi ha aiutata a cambiare strategia spostando la mia attenzione più sul contenuto che sulla forma linguistica.
Oggi sono dottoressa anche in Italia"